Home / Comunicati stampa , Lo sapevi che / Soccorso Tecnico Sanitario “Winter Mountain Rescue Course 2024”

Soccorso Tecnico Sanitario “Winter Mountain Rescue Course 2024”

Argomenti:

Comunicati stampa
Lo sapevi che

Data pubblicazione:

12 Marzo 2024

Immagine in evidenza dell'articolo: Soccorso Tecnico Sanitario “Winter Mountain Rescue Course 2024”

L’Assessore alla Sanità della Regione Piemonte, Luigi Genesio Icardi:
“Alta professionalità dimostrata negli interventi di ieri in montagna”.

Il Direttore di Azienda Zero Adriano Leli: “Addestriamo all’emergenza”.

Si è concluso domenica 10 marzo 2024 il Winter Mountain Rescue Course 2024 organizzato dal Soccorso Alpino Piemontese con il patrocinio di Regione Piemonte e Azienda Sanitaria Zero Piemonte.

Nella splendida cornice di Macugnaga nel VCO, si è svolto il corso di addestramento rivolto a tecnici e professionisti sanitari appartenenti alle diverse regioni italiane del Corpo Nazionale Soccorso Alpino e Speleologico. Quattro giorni dedicati al soccorso tecnico sanitario per le vittime di incidente in ambiente montano invernale.

Durante l’evento, che ha visto l’alternanza di parti teoriche con sessioni addestrative e simulative pratiche sul campo, i partecipanti hanno potuto sperimentare, data anche l’inclemenza del tempo di questi giorni, le peculiarità e le difficoltà che si possono presentare in scenari reali.

Oltre a fornire competenze tecniche e sanitarie avanzate, è stata affrontata l’importanza della collaborazione sinergica, della leadership e del lavoro in team di tutte le componenti del soccorso che in Regione Piemonte vede una stretta collaborazione tra sanità e volontari del soccorso alpino.

Azienda Zero ha presenziato attivamente durante tutte le sessioni del corso in un’ottica di piena integrazione. Sugli elicotteri del Sistema di Emergenza Sanitaria Preospedaliera della Regione Piemonte operano Tecnici di Elisoccorso e Unità Cinofile del Soccorso Alpino che, insieme ai professionisti sanitari, si integrano per portare un soccorso efficace ed efficiente ai cittadini che vertono in condizioni di emergenza / urgenza.

Ringrazio i volontari del Soccorso Alpino – osserva l’Assessore Regionale alla Sanità del Piemonte, Luigi Genesio Icardi – che proprio ieri, con le squadre di terra e le unità cinofile, in collaborazione con l’elisoccorso di Azienda Zero, sono prontamente intervenute su diverse emergenze in montagna salvando numerosi ciaspolatori e persone in difficoltà rimaste vittima delle valanghe che si sono verificate in mattinata a Vinadio e nel primo pomeriggio a Mendatica, in Frazione Monesi, in provincia di Imperia che confina con il Piemonte. Un intervento che dimostra ancora una volta l’alto livello di professionalità e competenza del nostro Sistema di Emergenza Sanitaria sul territorio”.

Luca Giaj Arcota, Presidente del Soccorso Alpino e Speleologico Piemontese: “Il WMRC (Winter Mountain Rescue Course), degli scorsi giorni a Macugnaga ha dimostrato ancora una volta come l’azione congiunta dei tecnici del Soccorso Alpino e dei Sanitari sia risolutiva negli incidenti in montagna, la realtà sul campo di ieri nelle due valanghe ne è la prova pratica! La presenza di Azienda Zero all’evento ha fatto comprendere quanto sia concretamente condivisa questa visione tra Sistema di Emergenza Sanitaria Preospedaliera e Volontariato”.

La migliore risposta al bisogno di salute urgente in condizioni ostili – commenta il Direttore Generale di Azienda Zero Adriano Leli – viene garantita anche grazie alla collaborazione delle squadre del Soccorso alpino che intervengono via terra e a tutti gli altri enti istituzionali dello Stato che si adoperano per il soccorso del cittadino in qualunque condizione. Ringrazio il Soccorso Alpino e tutti i volontari della Regione Piemonte per il lavoro prezioso e costante che svolgono in collaborazione con Azienda Zero”.

é importante seguire le fasi di addestramento dei volontari del soccorso alpino che tutti i giorni operano con noi per garantire la nostra sicurezza e quella della vittima che verte in condizioni critiche, soprattutto laddove l’ambiente detta le regole di operatività, rappresentando una possibile criticità a differenza dell’ambiente urbano – commenta Marco Pappalardo, Responsabile della Formazione e Qualità di Azienda Zero – Una buona conoscenza degli aspetti peculiari del soccorso in questi contesti non può che affinare sempre di più la capacità di gestione dell’intervento di soccorso. Ringrazio Azienda Zero per la grande attenzione che rivolge anche a questi aspetti formativi che garantiscono un determinante impatto sull’operatività reale”.

Data ultimo aggiornamento12 Marzo 2024